Il Movimento Uniti per Unire; lancia lo #SportellOnline interdisciplinare aperto a tutte con il supporto di tutti i nostri specialisti ,medici ,avvocati ,psicologi, mediatori culturali e interpreti.

Questa la prima proposta dell’Osservatorio antiviolenza che è il pilastro del dipartimento #DonneUnite del movimento internazionale transculturale interprofessionale Uniti Per Unire e le associazioni e comunità aderenti che è stata avanzata durante la riunione su zoom delle esperte nei vari campi (medici ,avvocati ,psicologi ,insegnanti ,scrittori ,moda ) di numerosi paesi (Italia ,Russia ,Ucraina ,Romania ,Albania, Marocco ,Egitto ,Argentina ,Tunisia) componenti dell’Osservatorio Antiviolenza coordinato da Siassina Natalia di origine russa e la psicologa di origine argentina Dr.ssa Natalia Demagistre  che fa parte del Dipartimento #DonneUnite coordinato da Marika Campeti  ,Avv.Prof. Federica Federici e la Dr.ssa Bulgara Eugenia Voukadinova “Un incontro costruttivo che ci ha portate a conoscere e condividere obiettivi comuni in un’ottica di coesione e operazione congiunta per un bene comune: quello della difesa e dell’informazione contro la violenza. Ogni voce può fare la differenza se si uniscono le forze in un progetto di informazione e supporto.” dichiara Marika Campeti.

Il confronto interdisciplinare è stato molto costruttivo in quanto sono state illustrate da tutte le criticità del fenomeno della violenza che non ha religione né cultura definendo le cause della violenza ,le vittime e gli effetti collaterali e conseguenze su tutto il nucleo famigliare .Si è concordato di programmare il lavoro dell’osservatorio e il dipartimento delle donne con azioni articolate per sostenere chi è in difficoltà compresi i figli istituendo lo SportellOnline Uniticontrolaviolenza dove tutti i nostri specialisti (medici ,avvocati ,psicologi ,logopedisti ,fisioterapisti ,insegnanti ) si apprestano alle consulenze gratuite, con la possibilità di avvalersi degli specialisti multilingue – Stiamo elaborando un manifesto con tutti i punti critici e le proposte per risolvere il fenomeno della VIOLENZA sempre in crescita. Ancora oggi giorno in Italia, come negli altri paesi,  tante donne si sentono abbandonate e sole. Cosi dichiarano le coordinatrici dell’osservatorio e del dipartimento #DonneUnite che invitano tutti gli esperti e le associazioni interessate a sostenere la nostra iniziativa e arricchirla con contributi e proposte di aderire e di contattarci ai nostri recapiti